Il segreto del manifestare

Molte persone, ancora, si sentono in balìa delle forze esterne condotte dalla casualità. Spesso vivono identificati nella “sfortuna”, più raramente si sentono “fortunati”, ciechi verso la Forza che respira attraverso di loro in ogni attimo dell’esistenza.

,

Questa percezione, proiettata all’esterno da sè, indebolisce la mente rendendola schiava di oscure volontà esterne.

Alcuni tra loro intravedono la Forza, l’Energia che scorre e dona Vita all’esistenza, pur proiettandola ancora fuori da sè. Dal bisogno di incontrarla sorgono i concetti della nuova era, la new age, che rispondono, in qualche modo e con una risposta incompleta, a una domanda che completa non è.

Ognuno di loro vuole “diventare fortunato” e segue alla lettera corsi e istruzioni che dovrebbero trasformargli la vita. Recitano frasi, si circondano di biglietti volanti e immagini con lo scopo di volgere la mente verso l’obiettivo. Talvolta si rivolgono a “maghi” e “fattucchiere” che, con formule e talismani, dovrebbero propiziargli la buona sorte, nel tentativo di manipolare l’indesiderata realtà.

Senza la percezione della Forza interiore nessuna manifestazione è possibile.

Nell’ignoranza, o nella malvagità d’intento, forze oscure possono essere talvolta  incanalate, ma a caro prezzo! per poi ritrovarsi più smembrati e vuoti di prima.

Bisogna diventare come Aquile per accogliere l’intera visione e realizzare nell’intimo che i confini tra  interno ed esterno  sono unicamente riferiti a “sè” cioè alla persona, percependo nel contempo che si è molto di più, essendo impossibile in realtà raggiungere i confini del proprio Essere.

Bisogna acquisire nel contempo il candore delle Colombe e divenire il simbolo della purezza, dell’innocenza per osservare il mondo con i loro occhi di meraviglia e, dal cuore, lasciare che s’innalzi spontaneamente  un inno di gratitudine all’esistenza.

È necessaria la consapevolezza che ognuno è l’autore della trama della propria vita e che manifestare ciò che si desidera può sorgere solo dalla diretta  percezione della sorgente di quella  Forza interna a sè che pulsa nel sangue,  rigenera le cellule e alita in ogni singolo respiro.

“Tu sei Dio”, un Dio defraudato, derubato della propria autenticità, un Dio che non sa riconoscere la propria identità perchè il suo sguardo si è posato troppo a lungo sui limiti del mondo esterno, fino ad identificarcisi.

Il desiderio che culli nel cuore, il sogno che vuoi realizzare, quello autentico che ti fa sentire vivo, che ti fa provare gioia ed espansione, che ti fa cantare e amare l’esistenza intera. Quel desiderio è capace di evocare la Forza che ti scorre dentro. È la fonte primaria di ogni attrazione e degli eventi concreti che ti porteranno, come in un tappeto magico, in un susseguirsi di eventi talvolta imprevedibili, là dove vuoi essere.

Dentro di te, nel centro del tuo cuore, sorge una Forza, la Forza della Manifestazione che tutto crea.

Il potere è IN te

Tu SEI il potere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

708 commenti su “Il segreto del manifestare”