Simonetta Farnesi “…la vita si offre alla manifestazione di ciò che in verità ognuno è dentro di sé …ogni giorno è una meravigliosa scoperta della forma che assume l’espressione del Sé …attimo dopo attimo, respiro dopo respiro, … infinitamente.” “…Il viaggio non è mai cominciato né mai finirà”
“…la vita si offre alla manifestazione di ciò che in verità ognuno è dentro di sé …ogni giorno è una meravigliosa scoperta della forma che assume l’espressione del Sé …attimo dopo attimo, respiro dopo respiro, … infinitamente.” “…Il viaggio non è mai cominciato né mai finirà”

L’Energia Solare dopo la fase iniziatica

Una delle domande più frequenti che ci si pone dopo il periodo di mantenimento che segue l’installazione, riguarda la necessità o meno di ripetere l’intero protocollo del Sungazing.

In verita ciò non è necessario. Se la connessione con il Sole si è verificata correttamente, i canali energetici si sono ripuliti e aperti e le ghiandole, che corrispondono a Centri Energetici fondamentali per la vita e l’ampliamento della Coscienza, attivate e sincronizzate tra di loro.

Si tratta di una vera e propria Iniziazione che non è più necessario ripetere.

Naturalmente non vi sono controindicazioni a ricominciare la pratica, se lo si desidera, ma spesso si tratta di un’esigenza della mente razionale che resta aggrappata ad appigli.

Bisogna invece distinguere il caso in cui il processo di installazione non sia avvenuto correttamente.

Quando l’intero processo è completato e l’Iniziazione è attivata, permane spesso una sorta di attrazione verso il Sole , simile ad un richiamo, che può essere coltivata in diversi modi.

Uno di questi è l’osservare il Sole percependo le resistenze che emergono sottoforma di tensioni sul piano fisico, emotivo e mentale.

L’Io, infatti, è in un continuo divenire che perdura durante il corso della sua intera incarnazione nella realtà duale.

È dunque sufficiente abbandonarsi alla percezione del flusso elettromagnetico solare per sciogliere ogni resistenza presente che, se non rimossa, creerebbe somatizzazioni o problemi pratici nella vita, ostacolando la presa di Coscienza.

Nel momento in cui si avverte una sorta di formicolio nelle piante dei piedi e nei palmi delle mani, l’Energia Solare, grazie al nostro “permesso”,  avrà liberato i Canali Energetici e armonizzato le ghiandole, innalzando ulteriormente la Coscienza. Non di rado infatti, dopo tale pratica, sorgono spontaneamente intuizioni e soluzioni di problemi e quesiti.

(Il formicolio avvertito manifesta un aumento della vibrazione del Corpo Eterico, di quello strato sottile e energetico che mantiene in vita il corpo fisico.)

Il contatto visivo con il Sole potrà durare per il tempo che si desidera, senza conteggiare i minuti e senza forzature.

Al pari di una sana relazione, il rapporto con il Sole va coltivato con il cuore e con autentica disponibilità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2.137 commenti su “L’Energia Solare dopo la fase iniziatica”