Oltre la mente risplende il Sè

“Tu sei Dio”

Quante volte sfogliando pagine di libri new age, di grandi Maestri orientali e occidentali, di tecniche meditative e in varie scuole di occultismo hai sentito questa frase. Ma nulla è cambiato!

Questa rivelazione, SO HAM – OM – IO SONO, ripetuta all’infinito non ha fatto vibrare nessuna corda interiore. Perché?

E’ l’identificazione con la mente che ha creato la barriera. E persino le sacre parole restano sterili. L’eco interiore si disperde, non risuona in profondità, resta, cioè, ancora a livello mentale.

“IO SONO DIO” . . . è proprio questa la rivelazione che racchiude tutto in sé. Anni di meditazione, di letture, di lavoro su sé stesso, di preghiere, di riti, nulla sarebbe necessario. Solo la capacità di accogliere questo suono con la sua Verità nelle profondità delle membra, dell’Anima e della Coscienza.

L’uomo è come un roseto soffocato dalle erbacce, la cui bellezza tenta costantemente di manifestarsi in una opportunità, che puntualmente non è mai riconosciuta.

Quante volte nella sincera ricerca di una connessione con il Divino ti sei perso! Distratto dalle pratiche, divenuti il fine e non più il mezzo.

Quanti corsi, libri e tecniche hai applicato con il risultato di avere sempre più rafforzato il dominio della mente.

Ed i piccoli gesti istintivi, dettati da un impulso del cuore, i piccoli attimi di vero sentimento nato dalla contemplazione di una visione naturale che ti ha rapito, per pochi istanti . . . . . . . perduti . . . nella scia dell’affanno di raggiungere il Centro . . . passati inosservati.

Non è necessario acquisire nuove conoscenze. Quel roseto è già. L’Essere è sempre e per sempre. Estirpare le erbacce. Questo è necessario. Le abitudini, le convinzioni, l’identificazione, i condizionamenti, . . : il dominio della mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 commenti su “Oltre la mente risplende il Sè”