Simonetta Farnesi “…la vita si offre alla manifestazione di ciò che in verità ognuno è dentro di sé …ogni giorno è una meravigliosa scoperta della forma che assume l’espressione del Sé …attimo dopo attimo, respiro dopo respiro, … infinitamente.” “…Il viaggio non è mai cominciato né mai finirà”
“…la vita si offre alla manifestazione di ciò che in verità ognuno è dentro di sé …ogni giorno è una meravigliosa scoperta della forma che assume l’espressione del Sé …attimo dopo attimo, respiro dopo respiro, … infinitamente.” “…Il viaggio non è mai cominciato né mai finirà”

Presentazione libri per bambini

Il testo di una famosa canzone di Withney Houston dal titolo “The Greatest Love of All”, “il più grande Amore in assoluto”, dice “credo che i giovani siano il nostro futuro” . . . e chiede di insegnare loro una grande Verità da ben pochi ancora riconosciuta: il tesoro più prezioso è conservato dentro ognuno di noi ed è l’Amore per noi stessi!

E’ unicamente attraverso l’Amore che si risveglia la coscienza-conoscenza di Sé. Amare è conoscere e conoscere porta ad amare. Si può amare solo ciò che si conosce e ciò che viene conosciuto è amato.

Lo stesso accade nei confronti di una materia, di un argomento. L’antico insegnamento univa il cuore con la mente e trasmetteva agli adepti la capacità di amare l’oggetto del proprio studio. Si era ben consapevoli che solo con un completo coinvolgimento di corpo-anima-spirito si poteva accedere alla conoscenza, che corrispondeva alla coscienza di sé.

Spesso crediamo di conoscere qualcuno e di detestarlo o amarlo, mentre non lo si comprende affatto: siamo capaci di vedere solo le immagini dei nostri timori, delle repressioni, delle nostre aspettative o desideri, che risultano puntualmente delusi e scatenano la rabbia e la sensazione di sentirsi traditi. Ma traditi da chi? Da noi stessi e per risanarci realmente non resta che prendere coscienza della propria menzogna e accettare il bisogno di amarsi senza dover credere di essere perfetti.

Oggi si cerca di indottrinare i bambini ed i ragazzi, riempendoli di nozioni, di obblighi, di verità pre-confezionate, senza pensare che così facendo non si stimola l’intelligenza e la loro autonomia di pensiero, ma probabilmente è proprio questo che il sistema vuole.

Con i miei libri ho il desiderio di contribuire ad una “ri-nascita” ad un nuovo modo di porsi nei confronti di se stessi, dei propri figli e degli alunni, con la speranza che molti genitori e insegnanti possano trarvi fonte di ispirazione e riflessione e i bimbi possano non dimenticare ciò che dalle loro origini sanno.